FALENE

Inestricabilmente avvinte
si torcono godendo in egual modo
l’una al dell’altra invito.
Un nodo.
Trasfigurato in pura controluce.
Follia pei santi e i poveri d’ardore,
ritornano crisalidi a sembrare,
chè fiamma è calamita
al loro cuore.
E miglior morte non osavano sperare..

Comments

comments

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *