Mamma

Perché sei l’assenza del freddo, la privazione della paura. Perché sei l’amore senza condizioni, Il respiro di trentasei anni fa e quello di adesso. Perché sei le braccia dove è la mia casa, Il cuore che ho sentito battere prima del mio,  tutta la musica che ho ascoltato. Sei tutto …

DILE(I)MMA

Non ti vorrei 
povera di noi/ benché, 
dipinto d’arte/  
del tuo femminile/ affrescherei la volta al cielo./ Che presunzione 
vesto/ se mille triclini merlettati  
ti avrebbero 
semisdraiata sui loro cuscini/ Come me stesso adoro 
chi non priverei degli occhi che mi guardano allo specchio/ La mia assenza di broccato rosso …

Lenzuola

Fruscii, che sono come le carezze. Gocce di lingua, sanno di sale e piogge. Ti sarei lenzuola, e seta e vento leggero tra le insenature. Ti sarei mani che scostano capelli, e indici che seguono percorsi di te. Geografie di corpi. Perché di notte i corpi sono come sogni, perdono …